Archivio Mensile: marzo, 2012

PENNA

Braci di carne infiammate, d’infinite cinghie, la morsa, paralizza; abrasioni laceranti. Il petto divaricato, il cuore scoperto sotto gli occhi d’ognuno: martirio della sofferenza immobile. La penna scrive sui tessuti, parole mai dette,… Continua a leggere

7

L’ira è cieca, la rabbia è lucida.

NEBBIE

Trincea di nebbie, tra dubbi, esitazioni mai fatte, mi muovo. Disperdere mi dico, ma solo dissuadere s’appresta. All’etereo sogno io giungo, immobile e impietrito. Un’immagine si agita, e un volto riaffiora, in un… Continua a leggere

LUNA AVVOLGENTE, SOLE SCOSTANTE

Luna avvolgente, dall’oscuro mi guardi, amante sensuale, luce d’affetto soave, dai morbidi raggi. Ammiro, i tuoi intarsi d’avorio, lucenti e levigati, o madre d’umanità che assisti il figlio morente. Speme incarnata, nella notte… Continua a leggere

ABBRACCIO

Silenzio nel respiro del buio; Navigare le tormente d’onde, si increspano i ricordi, la mia zattera non cede. Diverso, unico, sono solitudine e nulla più. Aneli cingere un corpo, una mente. Animus e… Continua a leggere

11 Aprile 1945

In quale mondo, è necessario liberare chi libero è nato?

6

Nel deserto la strada si trova sempre.

LACRIME DI CIELO

Gocce di cielo, di pelle bagnata la rabbia della natura, carezzevoli sulla schiena; intorno è solo furore. Scende da fuori, ustiona, solo dolore, dentro, trattiene ogni passo. Fra catene di sale, resta solo… Continua a leggere

5

Siamo più propensi a cercare le contraddizioni degli altrui pensieri, piuttosto che linee guida dietro cui si muovono.  

4

Vorrei saper  volare per avere un bacio dalla mia luna

  • Visualizzazioni

    • 1.999