RICORDI IN NERO DI SEPPIA

Vite polverose e lontane

su carta ruvida sgranata

incoronate come francobolli

su lettere per la memoria.

Tagliano l’oblio del tempo e

tutto diventa presente,

vite intere di vissuti schiariti,

dal ricordo di uno sguardo,

intrappolato in cornici di filigrana.

Le dita sostengono immagini

stretti a sé, i ricordi altrui,

il tutto racchiuso in un tocco.

Invecchiare allo specchio

di questo nostro presente.