NEL GIARDINO DEI CANI

Delizioso quadretto famigliare,

papà, mamma e un piccolo confetto rosa,

vaporoso d’organza.

Piccoli passi in piccole scarpe,

per misurare la distanza

del figlio abbandonato.

Solo.

Nel giardino dei cani. Tra i rifiuti

della madre. La mano stringe,

la piccola mano non sorella.

Con lei delicata, premurosa,

piena d’affetto; con te nulla di questo:

figlio di un altro letto.