VIALI DI INESISTENZE PRIMAVERILI

Vestale in tunica di seta,

la terra trema al tuo cospetto;

tra grigi scheletri giganti

del viale primaverile,

fermo in autunno,

dove, tra alberi scarnificati,

piccole gemme e foglie minute

crescono nel clamore del caos,

unici spettatori di ogni

tuo passaggio.

Lontano,

medito di passare

anche io su quel viale

in punta di piedi,

arrivarti accanto,

e camminare insieme.