PIOGGIA

Vampate di pioggia

scagliate di forza

dal rombo silente,

di neonate forze rilucenti,

del lampo subitaneo

spaccato tra nubi nere.

Rumori di pioggia

che coprono l’uomo

di cui allagano il suono,

e tutto è silenzio;

non esiste più nulla,

una retta afona

di un orizzonte scarno e fermo.

Odori di pioggia

tra i vapori del selciato,

mescolati al letame,

e ai fiori tersi,

tra pesanti fili d’erba,

e tra le foglie del noce.